Navigazione veloce

Il nuovo sito è raggiungibile all'indirizzo: como.istruzione.lombardia.gov.it


Ufficio V – Ambito Territoriale di Como || Passaggio Giardini di ponente “L. Zuccoli” n. 2- 22100 Como - Codice Ipa: m_pi
PEC uspco@postacert.istruzione.it || e-mail: usp.co@istruzione.it || tel. 031237111 - 031237251 || Codice per la fatturazione elettronica: HKPE39 || C.F.: 80011820133

Ambito Territoriale Como > Comunicazioni > Nota del 30/11/2015 Alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento a.s. 2015/2016

Nota del 30/11/2015 Alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento a.s. 2015/2016

Indicazioni per l’inclusione scolastica degli alunni con DSA, in applicazione della L.170/10 e delle Linee-guida allegate al DM 5669/11.

Prot. MIUR AOOUSPCO RU 0007269 del 30/11/2015

 

-Ai Dirigenti scolastici degli istituti statali di ogni ordine e grado

-Ai Dirigenti scolastici scuole paritarie

-Ai docenti di ogni ordine e grado

-Al sito web

 

Con lettera Prot. MIUR AOOUSPCO RU 0006620 del 4/11/2015 per le scuole statali e con lettera Prot. MIUR AOOUSPCO RU 0006619 del 4/11/2015 per le scuole paritarie, questo Ufficio ha comunicato alle scuole modalità e tempi per l’aggiornamento entro il 10 dicembre 2015 dell’anagrafe degli alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento ai sensi della L. 170/10.

Nell’invitare le scuole a segnalare l’esito positivo della procedura al Referente dell’Ufficio franco.castronovo@istruzione.it, si ricorda che il Piano Didattico Personalizzato previsto per legge va compilato e condiviso con la famiglia entro il primo trimestre (indicativamente entro il 30 novembre).

Si coglie inoltre l’opportunità per alcune precisazioni inerenti al tema.

1-      La Nota Regione Lombardia del 21/2/2013 Protocollo H1.2013.0006315 contiene indicazioni sulle modalità di certificazione (diagnosi) a cui attenersi:

  • “..la certificazione deve essere redatta utilizzando il modulo trasmesso (…) salvo ove diversamente indicato, resta valida fino al termine del percorso scolastico”;
  • “In un’ottica di semplificazione, le nuove procedure prevedono (…) che, a partire dalla attivazione degli elenchi, il modulo sopra indicato possa essere firmato da un solo rappresentante (neuropsichiatra infantile o psicologo) dell’equipe, ferma restando la possibilità (ma non l’obbligo) che la certificazione sia firmata da tutte le figure professionali che hanno preso parte alla valutazione.

 

2-      La Nota Regione Lombardia del 22/6/2015 Protocollo H1.2015.0018622 interviene in seguito specificando che:

  • “Le apposite Commissioni istituite in ogni ASL verificano la coerenza delle istanze ricevute con le indicazioni contenute nella presente nota e comunicano alla Direzione Generale della ASL l’elenco dei soggetti autorizzati alla attività di prima certificazione di DSA.”
  • “..l’inserimento nell’elenco è indispensabile per poter effettuare attività di prima certificazione diagnostica di Disturbo Specifico dell’Apprendimento valida ai fini scolastici secondo la L.170/2010 e che tale certificazione resta valida fino al termine del percorso di studi.”
  • “..certificazioni redatte in modo difforme da quanto indicato non potranno essere accettate dalla scuola che:

−   rinvierà la famiglia all’equipe certificante per ottenere la documentazione appropriata

−   invierà segnalazione alla ASL competente che, acquisita la relativa documentazione e sentita l’equipe, procederà alla cancellazione della stessa dagli elenchi delle equipe autorizzate.”

  • In coda al documento è presente il Modello di diagnosi, dove si precisa:

“Ribadito che la presente diagnosi è valida fino al termine dell’intero percorso di studi, la valutazione funzionale e le indicazioni d’intervento (B2, B3, C, D, E e F)possono essere aggiornate, su indicazione dell’operatore referente, alla seguente scadenza:

_ Al termine dell’anno scolastico

_ Al termine della scuola primaria

_ Al termine della scuola secondaria di primo grado

_ Al termine della scuola secondaria di secondo grado

_ Altro _______________________________________”

 

3-      Si auspica da parte delle scuole la promozione attiva della Legge 170/10 e delle Linee Guida MIUR del 2011, favorendo anche fra i genitori degli alunni e le loro associazioni una corretta informazione (e formazione laddove è possibile) sia sotto l’aspetto clinico che sotto l’aspetto didattico, fruendo della collaborazione con enti e organizzazioniqualificate come la Rete CTS/CTI e UONPIA-Az. Osp. Sant’Anna.

4-      La Rete CTS/CTI e UONPIA-Az. Osp. Sant’Anna, in adesione alla Linee-guida promosse da questo Ufficio (per aderire alle quali le scuole sono invitate a inviare comunicazione formale all’indirizzo franco.castronovo@istruzione.it ), hanno proposto il Progetto per l’individuazione precoce delle problematiche comunicativo-linguistiche e delle difficoltà di letto/scrittura, che prevede attività di potenziamento necessariamente preliminari ad una procedura di avvio dell’accertamento di un eventuale disturbo e conseguente diagnosi.

 

 

Il Dirigente

Roberto Proietto

 

 

RP/fc

Franco Castronovo – Referente provinciale Area sostegno alla persona

tel. 031 237 204  e-mail: franco.castronovo@istruzione.it

 



Ambiti territoriali (link esterni)