Navigazione veloce

Il nuovo sito è raggiungibile all'indirizzo: como.istruzione.lombardia.gov.it


Ufficio V – Ambito Territoriale di Como || Passaggio Giardini di ponente “L. Zuccoli” n. 2- 22100 Como - Codice Ipa: m_pi
PEC uspco@postacert.istruzione.it || e-mail: usp.co@istruzione.it || tel. 031237111 - 031237251 || Codice per la fatturazione elettronica: HKPE39 || C.F.: 80011820133

Ambito Territoriale Como > Comunicazioni > Atti preliminari per la determinazione dei posti di sostegno in organico di diritto per l’anno scolastico 2018/2019

Atti preliminari per la determinazione dei posti di sostegno in organico di diritto per l’anno scolastico 2018/2019

Nota USPCO del 19 febbraio 2018 per la rilevazione dei dati relativi agli alunni con disabilità iscritti nelle scuole statali, da effettuare entro il 20 marzo 2018.

-Alla c.a. dei Dirigenti Scolastici
degli Istituti statali di ogni ordine e
grado della provincia di Como

 

Al fine di procedere alla rilevazione dei dati relativi agli alunni con disabilità iscritti nelle scuole statali di ogni ordine e grado e alla conseguente assegnazione delle risorse di sostegno in organico di diritto per l’anno scolastico 2018/2019, si invitano le SS.LL. ad aggiornare l’inserimento dei dati nella piattaforma on line disponibile all’indirizzo:

http://www.istruzione.como.it/dbdisabilita/como/

entro e non oltre il 20 marzo 2018.

Le Diagnosi Funzionali e i Verbali di Accertamento dell’Handicap (modello COLLEGIO PER L’INDIVIDUAZIONE DELL’ALUNNO IN SITUAZIONE DI HANDICAP AI SENSI DEL DPCM N. 185 DEL 23 FEBBRAIO 2006

http://www.istruzione.lombardia.gov.it/wpcontent/uploads/2011/01/modello-verbale.doc ) non dovranno essere spediti in forma cartacea all’Ufficio, né inseriti on line, ma dovranno essere conservati presso gli Istituti scolastici a documentazione di quanto dichiarato in piattaforma. L’Ufficio si riserva di procedere a verifiche, in particolare in relazione agli alunni dichiarati “gravissimi” perché in possesso del requisito previsto dalla L.104/92 art.3 c. 3. accertato nel verbale sopra indicato.

Non dovranno essere inseriti dati di alunni disabili non precedentemente noti a sistema di cui la scuola non sia in possesso di certificazione conforme alla norma (DPCM 23 febbraio 2006 n. 185) o il cui verbale sia scaduto e non rinnovato.

Si raccomanda alle SS.LL. di verificare la scadenza del Verbale di Accertamento dell’handicap e, nel caso, sollecitare le famiglie ad avviare per tempo le pratiche per il rinnovo.

Non si terrà conto in nessun caso di segnalazioni imprecise e/o di certificazioni in via di completamento: per queste situazioni le scuole, una volta perfezionate le pratiche, potranno inserire i nuovi dati in una fase successiva.

Fermo restando che le assegnazioni per tutti gli ordini di scuola saranno effettuate in base alla ripartizione delle risorse assegnate all’Ufficio Scolastico Provinciale, si ricorda che:

  • ogni dirigente, sentiti il GLHO e il GLI di istituto, è tenuto a formulare la richiesta del numero di ore o posti di sostegno previa un’attenta ricognizione delle risorse globali interne a ciascuna istituzione;
  • va aggiornata la classe di frequenza per l’a.s. 2018/2019 degli alunni già inseriti a sistema;
  • la “patologia” va inserita evitando per quanto possibile la selezione della voce “altro”, in quanto l’indicazione della patologia (in presenza di patologie plurime va indicata quella più significativa in relazione all’integrazione scolastica) è funzionale alla valutazione complessiva del caso singolo e ad una efficace rilevazione statistica;
  • l’eventuale trasferimento successivo di alunni disabili in altra scuola, andrà segnalato tempestivamente aggiornando contestualmente la scheda on-line;
  • le scuole che accolgono gli alunni disabili trasferiti provvederanno ad acquisire la diagnosi funzionale e il verbale di accertamento dell’handicap dell’alunno disabile trasferito e contestualmente aggiorneranno le schede on-line;
  • il “livello di gravità” va indicato come “gravissimo” solo in presenza del requisito previsto dalla L.104/92 art.3 c. 3. accertato nel verbale sopra indicato; i livelli di gravità “lieve”, “medio” e “grave” andranno ricavati da un’attenta lettura della
  • diagnosi funzionale e dalla conoscenza del singolo caso.

 

L’eventuale trattenimento alla scuola dell’infanzia di bambini in età dell’obbligo scolastico deve considerarsi eccezionale e deve essere debitamente motivato dal collegio dei docenti (cfr. Nota USPCO n. 497 del 21 gennaio 2016). Le scuole avranno cura di segnalare tempestivamente all’Ufficio il previsto trattenimento, collocando correttamente l’alunno nell’ordine di scuola da frequentare nell’a.s. 2018/2019.

 

Per eventuali chiarimenti è possibile contattare:

Si ringrazia per la consueta fattiva collaborazione.

 

Il Dirigente

Roberto Proietto

 

ALLEGATO

Nota USPCO n. 880 del 19/2/2018 (pdf 194 kB)



Ambiti territoriali (link esterni)